Sportification

Sportification

Aa.Vv., 2017, COLLI publishing platform e Viaindustriae publishing stampa a colori/color print, 600 pp., it/en, 24×17 cm. ISBN 978-88-97753-29-2

Sportification è uno stunt-book, un archivio vivente di 400 performance artistiche, 250 playground, messi in scena dal 1965 al 1999 in diverse città europee durante la vita del famoso tv game show Jeux Sans Frontières. Gli autori con un approccio ludico-artistico hanno testato molti campi da gioco. Le tre sezioni di indagine, Eurovision, Performativity e Playgrounds, organizzano i contenuti e contributi di una ricerca a lungo termine. Questo peculiare sistema comparativo tra arte e gioco stabilisce una nuova definizione inter-media della performance art europea, dove azioni gioco artistiche, performance e happening interagiscono con il mondo sub-bob televisivo.

È un saggio critico esteso sul tema della “sportificazione”, una lettura trasversale tra sport, arte e società. A cura di Franco Ariaudo e Luca Pucci  – edito da Emanuele De Donno, Coedizione Viaindustriae, Foligno con COLLI Publishing Platform.  Sportification raccoglie anche la documentazione di quattro mostre presentate all’interno della galleria COLLI tra il 2015 ed il 2016: le project-room 1 e 2 (Palmarès di Luca Pucci e The Pitcher di Franco Ariaudo), le mostre Olympia ’72 e Jeux Sans Frontières di Armin Linke.
Imponente, nelle sue 600 pagine, il volume ha un design “multiforme”. A cura del graphic designer Federico Antonini. Il libro raccoglie un vasto archivio di immagini di repertorio provenienti da decine di archivi italiani, francesi, portoghesi, olandesi ecc.
Suddiviso nelle tre sezioni eurovisions / performativity / playgrounds, il volume è articolato come un sistema comparativo tra arte e gioco, stabilendo così “una nuova definizione inter-media della performance art europea, dove azioni gioco artistiche, performance ed happening interagiscono con il mondo sub-pop televisivo”, (…) Sportification, eurovisions, performativity and playgrounds, si offre come guida per rileggere le ‘azioni competitive’ proposte dai giochi dell’Eurovisione passando attraverso la politica della Comunità Europea: dall’utopia di una società giocosa e muscolare, alla “sportivizzazione” del corpo collettivo e alla politicizzazione dello sport.

ATP Diary review